The world is not enough

L’hotel Suico Atlantico, che si vede nell’immagine in cima al mio nuovo template, è a Lisbona. La cosa mi emoziona. Perché la foto non è mia. L’ho scelta in un range ristrettissimo che WordPress offre in allegato a questo layout. Non puoi caricare immagini tue, è attiva solo l’opzione ‘mangiare questa minestra oppure saltare dalla finestra’. Tra le sei foto a disposizione, questa mi sembrava la più suggestiva. Solo dopo averla scelta ho scoperto che si tratta di Lisbona. E Lisbona è una città che mi affascina per molte ragioni. La più significativa è che non ci sono mai stata, per cui me la posso immaginare esattamente come mi pare. Un privilegio di un certo rilievo, se ci pensate.

Che vale per le città come per le persone, e che decreta tanta parte del successo dei social network, e della comunicazione digitale nel suo insieme. E’ la più alta forma di conquista del nostro ego. Spariamo sul mondo il diorama delle nostre sinapsi amplificate, e ci aspettiamo che il mondo si adatti a prendere quella forma, tanto dall’altro lato dello schermo non lo vediamo, e certamente non ne facciamo diretta esperienza, che è l’unico modo che consente di distinguere le piccole bugie universali dalle poche verità che contano. Vale a dire le mie. Non sarebbe un meccanismo sbagliato di per sé. E’ pur sempre funzionale alla sopravvivenza. Se non sviluppi un minimo di competenze sull’ambiente circostante, che ti aiutino a prevedere quello che potrebbe succedere con un certo anticipo, la tua vita non sarà rose e fiori, specie se vivi al centro della piattaforma siberiana nel Pleistocene.

Tuttavia, come molte altre strutture estremamente utili alla sopravvivenza, le proiezioni della mente tendono a diventare soffocanti quando gli dai potere. E quando quello che sai o che credi di sapere finisce per occupare tutto lo spazio disponibile alla creatività. Vorrei conservare ampie prateria fecondabili dall’Ignoto, se possibile. Vorrei che la vita continuasse a sorprendermi. Vorrei che le cose che ho imparato non diventassero steccati dentro cui contingentare le meraviglie potenziali che si nascondono al di là della linea dell’orizzonte.

Se devo continuare a prendere un certo numero di porte sul naso, mi pare un prezzo ragionevole da pagare. Incespicare su una mulattiera sconosciuta è comunque preferibile a girare senza intoppo dentro a una ruota inchiodata alla parete di una gabbia come una cavia stressata.

Per cui, si diceva: Lisbona. Bisogna proprio che mi decida a partire. E a sedermi su quella sedia. Tanto per vedere se Fernando ha qualcosa da dirmi che ancora non so.

pessoa20brasileira1vb2

Annunci

8 thoughts on “The world is not enough

  1. Ci potresti mettere un accento alla E prima dei tuoi 3 Vorrei così non si deve rileggere 3 volte per capire? Grazie. Aladino, se passi di qua, esaudiscile il primo Vorrei così glieli esaudisci tutti e tre. “Ampie praterie fecondabili dall’ignoto”… neanche la magia del sigarone della MontBlanc arriverebbe a tanto.

  2. Dici che manca un accento? Ma così cambia il senso. La seconda frase, quella che comincia con ‘E’, non costituisce una spiegazione della prima. E’ piuttosto una definizione alternativa, un altro aspetto della faccenda. Ma sono così felice di leggerti di nuovo che puoi rivendicare tutti gli accenti che ti pare, va benissimo lo stesso!

  3. Nel caso si scatenasse una discussione al riguardo, sappiate che per me è indifferente.
    Comunque debbo leggere e rileggere almeno 10 volte, prima di afferrare un concetto.

    • Non è esattamente un grandissimo complimento alla mia prosa, ma sono aperta a tutte le critiche costruttive, per cui ti voglio bene lo stesso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...