No mercy

Occhei. Ho detto occhei. Lo ammetto. Mi son fatta pilotare dall’ormone. Perché tu, Gary McCandry, mi metti insieme Clive Owen e Jason Statham nello stesso film e io mi sento autorizzata a perdere il lume della ragione.

Tuttavia, Gary, questo non mi esime da un imprescindibile dovere di onestà se non estetica, almeno etica. Il tuo film fa cagare, Gary. C’è una scena in cui i vecchi citrulli della SAS riuniti in un gruppo ombra detto ‘Uomini Piuma’, si spiegano gli uni con gli altri chi sono e perché si riuniscono periodicamente lì. E tutto questo perché il garzone del pizzicagnolo che hai deciso di ingaggiare come sceneggiatore, evidentemente non è riuscito a trovare un’altra spiegazione plausibile per chiarire allo spettatore il loro ruolo. Non so se ti rendi conto. Sarebbe come se io tornassi a casa e avessi con mio marito una conversazione del seguente tenore: ciao Tesoro! Sono contente di vedere te, mio marito, di ritorno dal lavoro in ospedale. Tu sei infatti un valido chirurgo che ogni giorno salva centinaia di femori e tibie destinati altrimente alla zoppia! Ma buongiorno a te, zuccherino di moglie! Come’è andata oggi al lavoro nella biblioteca dell’ateneo di Padova in cui sei felicemente impiegata dal marzo del 2005? E’ una cosa rispetto alla quale Brooke e Ridge sembrano lord e lady Macbeth. Sarebbe ingiustificabile perfino in un ricovero per malati di Alzheimer, figuriamoci tra ex cazzutissimi corpi speciali dell’esercito inglese.

Come se non bastasse, in questo trionfo dell’orrido sei riusciti a ficcare perfino Robert De Niro. Che non è mai stato il mio attore preferito, ma che insomma è arrivato a un’età e a un livello di gloria in cui sarebbe auspicabile praticare scelte un po’ più ponderate, no?

E nel caso te lo stessi chiedendo, Gary, voglio che tu sappia la verità fino in fondo: inspired by a true story non può, in nessun caso, essere una giustificazione ragionevole per una simile immane cazzata.

killer-elite-poster-locandina

Annunci

9 thoughts on “No mercy

  1. L’ho visto anche io, ma distrattamente.
    In questi giorni non mi perdo una replica di Act of Valor, da quando ho saputo che gli attori sono dei veri Navy Seals e non comparse.

      • In italiano? O l’hai guardato in inglese? Avrei giurato boy scout ma ho una memoria che fa acqua da tutte le parti, quindi senz’altro hai ragione tu.

    • E perché l’occhietto mauco, che t’ha fatto quello? E comunque: volesse Iddio che questa fosse la cosa peggiore che si può dire del film, caro.

  2. Io invece ricordo che uscii dalla sala parecchio sorpresa di averci trovato anche una trama, in questo film.
    Perchè, tu mi insegni, andando a vedere un film con Jason Statham, mi aspettavo esattamente un film con Jason Statham, ovvero un film che potrebbe benissimo essere anche muto, dove si sparano, si menano, (si) esplodono e si corcano di mazzate… 🙂

    • L’avrei senz’altro preferito muto. E per la verità qualche film gaglioffetto che implicava contemporanemente sia Statham che una trama, io me lo ricordo. Al limite anche prodotti preconfezionai ma onestamente godibili come Italian Job. O addirittura filmetti che mi hanno fatto assssssai divertire come Snatch. Insomma, tuto sommato, anche le qualità di Statham possono essere utilizzate meglio. Anche perché peggio è impossibile.

      • Il bello di Statham poi è che non cambia mai. Snatch è un film del 2000, e questa porcata è del 2011. Undici cucuczze in più, mica bruscolini. Non è cambiato di un cis. Identico. Si vede che le mazzate conservano bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...