Open space

Certe delusioni sono talmente prevedibili che, con un minimo di abitudine, puoi perfino confonderle con il normale decorso  delle cose.

In parte è un bene. E in parte è un male. E’ un bene finché ti consente di praticare l’arte del non-attaccamento, che è l’unica vera sorgente di felicità. Ed è un male perché ti sospinge impercettibilmente all’imbocco dell’abitudine al peggio.

Facciamo uno sforzo, dài. Non occorre portarsi a casa il pacchetto completo. Sono delusa, non lo nascondo, ma il vento che tira non basta a spostarmi dalla mia giudiziosa centratura. Non sono ancora satura, nè cieca o sorda. Il cuore è aperto, e batte. E ho spazio per la meraviglia. Tutte queste stanze vuote serviranno pure a qualcosa, no?

Open-Door1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...