Close encounters of the third kind

Ieri sono andata dal parrucchiere. Mentre la ragazza – Veronica – mi lavava la testa, per passare il tempo ha cominciato a chiacchierare:

Non va in vacanza?

– Sono in ferie da domani per due settimane. La biblioteca chiude fino al 18 agosto

–  Ahh, e parte?

– No, rimango a casa.

Pausa solidale. A significarmi evidentemente la sua vicinanza nello spirito. E poi:

– Be’, meglio così, sa signora. A casa c’è comunque sempre tanto da fare. Lavare. Stirare. Cucinare.

L’esigenza di una testa a posto per una donna è importante, non dico di no. Però devo assolutamente smetterla di frequentare aliene.

 alien

Annunci

8 thoughts on “Close encounters of the third kind

  1. Poi però non vi lamentate se i maschi di una volta non ci sono più, visto che sono sparite pure le donne.
    La cosa peggiore, comunque, è la perdita delle tradizioni. Ancora qualche mese e nessuno saprà più fare un ricamo, preparare i tortellini, o raccontare una storia ai bambini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...